studiare grafologia

Introduzione alla grafologia

Introduzione alla grafologia: informazioni e risorse per chi vuole saperne di più!

Sul questo sito potrai trovare un gran numero di informazioni che riguardano la Grafologia, una disciplina vasta e affascinante che parte dallo studio della scrittura dell’essere umano.

La Grafologia può contribuire a conoscere gli aspetti psichici di una persona poichè ritiene che il modo in cui scriviamo esprime la nostra personalità. E’ inoltre utilizzata in ambito legale per periziare scritture di cui lo scrivente è incerto e quindi aiuta a identificare l’autore di uno scritto.

Tutto grafologia risorse e informazioni sulla grafologia

Nel nostro sito ogni sezione fornisce tutte le informazioni utili per chi si avvicina a questa materia e anche per chi sta cercando indicazioni specifiche per un caso. In ogni momento potete richiedere maggiori informazioni attraverso il form disponibile sul sito.

Grafologia generale

grafologia donna

Quando nasce la Grafologia si interessa da subito al rapporto che c’è tra come ogni persona scrive e i suoi elementi più intimi: personalità, carattere e temperamento. Questo tipo di grafologia si chiama oggi Grafologia generale e postula il collegamento tra la scrittura e il carattere. Ci sono molte scuole, metodi e teorie grafologiche, ma in generale tutti riconoscono un legame molto profondo tra come una persona si esprime dal punto di vista grafomotorio (la scrittura) e quella che è la sua personalità. La gestualità spontanea, cioè, permette di comprendere alcune caratteristiche psichiche dello scrivente.

Ma cosa si può capire con un’analisi grafologica di personalità? Aspetti della personalità molto importanti come ad esempio autonomia, organizzazione, indipendenza, emotività, sensibilità, etc. Le caratteristiche grafiche che il professionista grafologo esamina sono molte e vanno messe in relazione con competenza. Ci sono ad esempio segni semplici e combinazioni di segni: queste ultime rappresentano la modalità espressiva unica di un particolare individuo e sono di fatto l’impronta della sua personalità.

Nelle sezioni del sito troverai approfonditi alcuni significati e le principali teorie delle scuole grafologiche. E’ importante affrontare lo studio della Grafologia in modo serio e per questo motivo troverai anche i riferimenti bibliografici più importanti.

Sono molti oggi i grafologi che forniscono i loro servizi di analisi grafologica a privati e aziende. Questo perchè l’utilizzo dello strumento grafologico permette una grande profondità di comprensione di sè e degli altri, aspetto questo sempre più importante in una società frenetica come la nostra.

La Grafologia prevede aree disciplinari che studiano la personalità focalizzando l’attenzione su alcuni aspetti. Ci sono ad esempio branche della grafologia che approfondiscono gli aspetti evolutivi della scrittura, altre che sono dedite allo studio delle relazioni (come quelle tra partner o tra genitori e figli) o alla selezione del personale. Su TuttoGrafologia.com ogni sottosezione ti permetterà di approfondire anche queste aree specialistiche. C’è poi come anticipato, l’applicazione del sapere grafologico all’ambito giudiziario, con la cosiddetta grafologia peritale, di cui parleremo ora!

Grafologia Forense

lente grafologiaCome abbiamo visto quando si parla di Grafologia si pensa subito alla disciplina che si occupa di dedurre le caratteristiche di personalità dello scrivente a partire dalla sua scrittura. Ma questo non è il solo utilizzo della Grafologia, che ha un largo impiego anche nel settore della giustizia: si parla in questo caso di grafologia forense, grafologia peritale o grafologia giudiziaria.

Ma che rapporto c’è tra la grafologia e la grafologia forense? Quest’ultima applica gli strumenti e alcune delle conoscenze grafologiche alle necessità della giustizia, come quella di scoprire se un documento è vero o falso. Quando si tratta di stabilire l’autenticità di una scrittura contenuta in un documento, il metodo grafologico è tra i più autorevoli poichè è capace di discriminare le componenti più profonde e individuali della scrittura. E’ importante però sottolineare che l’utilizzo della grafologia nei tribunali è limitato agli aspetti grafomotori e vengono date indicazioni sulla personalità dell’autore. Questi aspetti non solo non sono oggetto della perizia, ma anzi vengono proprio esclusi.

Importanti studiosi nel corso degli anni si sono occupati di studiare non il rapporto tra scrittura e personalità, ma il modo per riconoscere i tratti distintivi della scrittura di ognuno di noi. Questo sapere è oggi l’ambito della Grafologia Forense e del professionista che in questo ambito lavora, ovvero il grafologo forense, o grafologo giudiziario. Questo professionista viene interpellato da clienti e avvocati quando ci sia necessità di redarre consulenze o perizie. La perizia grafologica è un esame che richiede specifiche competenze.

Se sei incuriosito dal settore della Grafologia Giudiziaria, ti consigliamo di approfondire le sezioni dedicate di questo sito!

Scientificità della Grafologia

Tutt’oggi gran il problema teorico della scientificità della Grafologia è ancora irrisolto. Questo perchè essendo la Grafologia una scienza dell’uomo, non le è possibile rispettare i criteri scientifici che sono richiesti alle scienze esatte (come la matematica o la fisica). Inoltre sotto il nome di Grafologia ritroviamo intuizioni, concezioni dell’uomo, scuole e correnti anche molto diverse tra loro.

La Grafologia che si occupa di personalità non è una scienza… se con scienza intendiamo le scienze esatte, come lo è la matematica! Ciò non significa che quanto afferma la Grafologia sia “sbagliato” o di poco interesse. Anzi, il più delle volte la Grafologia si occupa di tematiche importantissime per l’Essere Umano, quali conoscere meglio se stessi o trovare un lavoro che ci soddisfi pienamente perchè rispettoso del nostro temperamento. Non dobbiamo poi tralasciare però che la Grafologia nel tempo ha cercato di adottare procedimenti sempre più rigorosi che sono sempre più auspicabili.

Venendo poi alla Grafologia Forense, il problema della scientificità e dell’attendibilità cambia ulteriormente prospettiva. In questo caso infatti non si cercano correlazioni tra dimensioni psicologiche e scrittura, ma si esamina la capacità di questa disciplina di individuare i caratteri distintivi di uno scritto. Anche in questo caso il discorso è in evoluzione. Per certi versi con meno problematiche, poichè è esclusa la dimensione psicologica, dall’altro lato si affacciano altre questioni legate ad esempio alla metodologia scientifica, i criteri di valutazione e la variabilità individuale della scrittura.

Storia della Grafologia

michon storia grafologia

Abbiamo visto una panoramica sugli ambiti operativi della Grafologia e sulla sua attendibilità. Ma come e quando nasce la Grafologia? L’idea che la scrittura dia delle indicazioni anche sulla personalità dello scrivente in realtà è molto antica. Alcuni studiosi fanno risalire questa considerazione addirittura al mondo greco (Aristotele) e romano (Svetonio). L’analisi della scrittura per scoprire la personalità ha poi avuto un primo importante autore nel 1622, anno in cui tale Camillo Baldi (italiano) scrisse un primo manuale contenente indicazioni sul rapporto tra produzione scritta e caratteristiche dell’autore.

Bisogna però aspettare l’800 per le prime opere che provano a sistematizzare la grafologia, con autori quali Lavater, Hocquart, Michon e Crepieux-Jamin. Da lì, e per tutto il 900, la grafologia si ampliò esponenzialmente con studiosi e scuole che ne gettarono le basi teoriche e operative. In Italia ricordiamo gli importanti contributi di Girolamo Moretti. L’Enciclopedia Treccani riporta una interessante rassegna non specialistica.

Il discorso ovviamente deve tenere conto, come abbiamo visto, della divisione tra Grafologia e Grafologia Forense, aree disciplinari che anno certamente una origine storica comune, ma che poi nel tempo hanno anche prodotto contenuti autonomi. Per quanto riguarda la parte forense, è presente una bibliografia peritale liberamente consultabile.

Come si diventa grafologi

In molti si chiedono come studiare questa disciplina e diventare Grafologi professionisti. Va subito detto che non esiste un titolo di studio legalmente riconosciuto per questa disciplina, nè un albo di appartenenza.

Il percorso formativo, di conseguenza non è unico, ma l’offerta è molteplice e riferita a diverse Scuole promotrici. Pertanto troverete sicuramente scuole che propongono percorsi triennali variamente strutturati, ma anche corsi di 1 anno o corsi brevi. Un buon primo passo potrebbe essere quello di comprare qualche libro introduttivo: ne esistono molti (la divulgazione è lo sport preferito di ogni grafologo!). Questo permette di affacciarsi alla disciplina, ma ricorda sempre che i libri che si trovano spesso nelle librerie non sono manuali tecnici ma opere divulgative. Per questo motivo ricordati che la Grafologia non è onnipotente e va padroneggiata bene per essere efficace.

studiare grafologia

Dopo che avrai approfondito con qualche libro o navigazione in rete, come su questo nostro sito, puoi anche provare a rivolgerti a qualche scuola del territorio. Tieni conto che le associazioni possono essere nazionali, ma le realtà che erogano formazione sono locali. Questo significa che in ogni scuola troverai persone diverse e che non è detto che le scuole di una associazione siano uguali l’una all’altra, sia in termini umani che di preparazione!

Per concludere, e come in bocca al lupo, citiamo Girolamo Moretti: studia, studia, studia, se la grafologia ti appassiona vedrai che non riuscirai più a farne a meno.

Il lavoro del grafologo

Un Grafologo deve padroneggiare competenze provenienti da ambiti diversi. Prima di tutto deve essere in grado di conoscere la scrittura nelle sue componenti neurofisiologiche. Gli serviranno poi elementi metodologici e di deontologia professionale. Avrà poi competenze specifiche al suo settore di applicazione che, come abbiamo visto, potrà essere più incentrato sul supporto della persona o sul versante legale-giudiziario.

Il Grafologo di personalità interviene in tutti i casi in cui una persona sia interessata a “capire meglio se stessa”. Il grafologo può quindi lavorare nell’orientamento scolastico, nel supporto sociale, nel supporto alla persona. Un grafologo, a meno che non sia anche psicologo, non può effettuare alcuna diagnosi.

Il Grafologo Forense, in quanto profondo conoscitore delle scritture e di come esse vengono tracciate, può essere consultato come esperto nel caso di perizie che richiedano di stabilire l’autenticità o la natura di certi documenti (ad esempio firme, testamenti, scritti anonimi etc).

Abbiamo visto una panoramica introduttiva della scienza grafologica e speriamo tu abbia potuto trovare le risposte che cercavi. Sul nostro sito oltre alle pagine introduttive di ogni sezione potrai anche trovare articoli più specifici su particolari tematiche.

Buona Grafologia!